L’anguria fa ingrassare? Ecco cosa devi sapere

  • By Monica
  • Luglio 23, 2022
  • 0
  • 27 Views
anguria fa ingrassare

La vedi là e non puoi resistere … polposa, succosa, deliziosa, dolcissima, ma soprattutto fresca! L’anguria è la regina delle calde giornate estive, regina dei nostri pranzi e delle merende. Ma è anche un ottimo dessert da gustare in vaschetta, camminando in spiaggia o per i centri delle città turistiche, al posto del solito gelato. Scoperta e riscoperta ogni anno di più, è un elemento immancabile della bella stagione. Almeno finché qualcuno non ha avanzato il dubbio che sia pericolosa … per la linea! Proprio perché tanto dolce, l’anguria potrebbe essere invece un “nemico” che ci fa ingrassare. Oppure no?

Come l’anguria è arrivata sulle nostre tavole

Prima di arrivare alle conclusioni, vediamo di conoscere meglio l’anguria. Fino al XIX secolo nessuno conosceva questo frutto che nasce da una pianta delle cucurbitacee. Lo portò per la prima volta l’esploratore Livingstone, da uno dei suoi viaggi in Africa del sud, dove invece l’anguria – detta anche cocomero – era diffusissima. Tuttavia è possibile che questo frutto fosse conosciuto anche in Cina, migliaia di anni prima della scoperta di Livingstone.

Non si è diffusa subito in Europa, perché non trovava inizialmente il clima adatto per il proprio habitat. Poi si è cominciato a coltivarla nelle zone aride di mare (Calabria, Salento, Sardegna, Sicilia e alcune zone della Liguria), infine è divenuto un prodotto ormai comune e simbolo, appunto, dell’estate. La grande quantità che contiene nella sua polpa rossa (in alcune varietà anche gialla) è dissetante e ha anche azioni diuretiche. Ma allora … fa ingrassare o fa dimagrire?

Cosa devi sapere riguardo l’anguria

La polpa dell’anguria è formata per il 90% di acqua, mentre il restante 10% si divide tra zuccheri, sali minerali e vitamine.

Le vitamine dell’anguria – A, B e C – sono ottime alleate per la salute e in particolare per la vista e per mantenere sempre attivo il sistema immunitario. A ciò si aggiunga il ruolo del carotene, al quale è dovuto il colore rosso vivo, che funziona come antiossidante garantendo anche una ottima difesa contro i tumori. Le proprietà dell’anguria la rendono tra l’altro un’ottima alleata contro secchezza della pelle, cellulite, cistite, ipertensione, senso di fiacchezza. Ed è anche considerata un notevole frutto afrodisiaco!

Le calorie contenute nella polpa dell’anguria sono appena 16 su 100 grammi, quindi si può dire senza problemi che si tratta di un alimento dietetico e sano per la salute. Ma attenzione! Dato che contiene anche elementi zuccherini, bisogna consumarlo nelle giuste quantità e mai esagerare. Perché anche in presenza di poche calorie, se si esagera si accumulano fattori che possono favorire l’aumento di peso.

Dunque, va bene mangiare una bella fetta a colazione, va benissimo mangiarla per merenda, ma è sempre bene evitarla la sera dopo il pasto. A pranzo come dessert di un pasto leggero è anche consigliata senza alcun problema.

L’anguria e le controindicazioni

L’anguria è un frutto sano e buono e dunque non ha vere e proprie “controindicazioni”. Certamente però, come ogni alimento, se si abusa si possono avere conseguenze spiacevoli. Come detto, l’anguria contiene una parte zuccherina che di norma non ha effetti sulla linea, ma se si mangiano grandi quantità di frutto lo zucchero può far danno.

Essendo ricca di acqua, l’anguria favorisce la diuresi. Questo è ottimo, perché consente di eliminare tossine e di mantenere il corpo sano. Ma costringe anche ad andare spesso in bagno, e quindi se si soffre di perdite urinarie o se semplicemente se si vuole trascorrere una notte di sonno serena e senza interruzioni… esagerare con l’anguria non è mai una scelta felice.

Infine, l’anguria tende a favorire la fermentazione nell’intestino. Ciò significa che può scatenare quei fastidi tanto odiosi, come gonfiore addominale, gas intestinale, che provocano disagio o perfino dolore. Ecco il motivo per cui bisogna godere di questo frutto nelle giuste misure, che poi se ci pensate bene per l’estate sono anche più che sufficienti.

In conclusione

In conclusione, mangiamo l’anguria senza paura. Senza pensare alle calorie o alla linea, perché con questo frutto siamo al sicuro contro l’aumento di peso. Limitiamone il consumo alla prima parte della giornata, ovvero alla colazione o al pomeriggio, evitando di mangiarla la sera. Una fetta, o una fetta e mezza, al giorno sono più che sufficienti per apprezzare le sue proprietà dissetanti e benefiche senza timore di conseguenze o disagi.

Monica

Benvenuti a tutti sul mio blog! Mi chiamo Monica e nella vita gestisco un salone di bellezza. Oltre a svolgere il mio lavoro ordinario, mi piace condividere con voi alcuni consigli di reale utilità per aiutarvi ad acquistare i prodotti giusti su misura per le vostre esigenze.

Vedi tutti i post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.