Metodi per dimagrire

  • By Monica
  • Dicembre 23, 2021
  • 0
  • 101 Views
dimagrire

Stando ai dati statistici raccolti dalla WHO, dal 1975 ad oggi pare che l’obesità nel mondo sia addirittura triplicata, con quasi 2 miliardi di persone in sovrappeso solo nel 2016.

Escludendo determinate patologie, sembra che in generale il benessere economico, collegato ad uno stile di vita sempre più frenetico, abbia favorito comportamenti scorretti, che si traducono nell’eliminazione dell’attività fisica e abbondanza di cibo spazzatura nelle nostre tavole.

Dimagrire non significa solo raggiungere una forma fisica che ci metta a proprio agio, ma anche ridurre drasticamente la percentuale di rischio di eventuali malattie e carico di diversi apparati.

Metodi per dimagrire: miti da sfatare

Quando ci si ritrova a fare i conti con i chili in eccesso, molto spesso si commette l’errore di seguire i regimi fai-da-te, incappando in comportamenti che risalgono a credenze comuni che la scienza ha ampiamente dimostrato essere sbagliati. Uno di questi è, per esempio, la convinzione che i carboidrati facciano male e che addirittura non vadano consumati a cena.

In realtà, i carboidrati sono la fonte primaria di energia del nostro corpo, per questo devono essere inseriti all’interno di un qualsiasi regime alimentare insieme a tutti gli altri macro e micronutrienti, onde evitare di riscontrare problemi fisici anche gravi. Ciò che fa la differenza non è quando vengono consumati, ma la quantità totale giornaliera, che deve essere contenuta all’interno di un range stabilito da un professionista sulla base delle proprie abitudini quotidiane.

Un altro comportamento sbagliato è quello di saltare i pasti, soprattutto dopo una grande abbuffata sperando di compensare le troppe calorie assunte. Si tratta di un espediente inutile, che non solo ti porta a soffrire per l’inevitabile senso di fame, ma il corpo in questo modo reagisce in maniera negativa, andando ad assimilare più di quanto dovrebbe nel pasto successivo. I chili in più si smaltiranno da soli riprendendo il regime alimentare ipocalorico a pieno ritmo.

Alimentazione

Quante volte avrai sentito dire che per dimagrire bisogna eliminare pane e pasta, mangiare minestrone la sera e fare spuntini solo con frutta di stagione. In realtà, il dimagrimento si attiva nel momento in cui si crea un deficit calorico determinato da un regime ipocalorico e la presenza di attività fisica costante.

Per quanto riguarda l’alimentazione, esistono numerose diete nel mondo e quella sicuramente più gettonata è la mediterranea, considerata una delle più complete dal punto di vista nutrizionale. Accanto a questo esistono altri regimi, alcuni indicati per esempio in situazioni particolari: povere di sodio per chi soffre di ipertensione, il digiuno intermittente, diete vegane o vegetariane, dieta chetogenica ecc. In ogni caso, si sconsiglia di procedere alla cieca, in quanto si rischierebbe di commettere degli errori e non raggiungere i risultati sperati.

Oltre a ciò, fra i consigli sempre validi ci sono: evitare alcool e bevande zuccherate, bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno e concedersi le giuste ore di riposo, per evitare di aumentare il cortisolo nel sangue, responsabile dell’accumulo di grasso.

Attività fisica

In uno stile di vita considerato sano, non può certo mancare la presenza di attività fisica: molte volte, infatti, il sovrappeso è causato da una perenne sedentarietà, che porta a trascorrere numerose ore seduti, a lavoro o a casa. Alcuni pensano che per dimagrire sia necessario trascorrere interminabili sessioni in palestra, ma in realtà ciò che ripaga è la costanza, procedendo per piccoli passi, come 10 minuti di allenamento al giorno.

Bisogna anche scegliere gli esercizi giusti per poter vedere i risultati, per questo si consiglia di farsi seguire da un personal trainer. In generale, ormai è risaputo che l’attività cardio da sola non è sufficiente: a parità di tempo, fa bruciare davvero poche calorie. Un ottimo metodo è quello di associarlo ad esercizi HIIT e allenamenti con i pesi, capaci di stimolare l’aumento della massa magra e bruciare maggiormente il tessuto adiposo. Ciò non significa diventare più gonfi, come erroneamente si pensa, ma rendere il fisico più tonico, sodo e ben definito. Ricorda che il muscolo pesa più del grasso!

Integratori

Qualunque sia il regime alimentare intrapreso e il programma di allenamento scelto, il percorso può essere piuttosto lungo, richiedendo pazienza e determinazione. Per molti può anche diventare motivo di frustrazione: non è facile rimediare ad anni e anni di cattive abitudini e, in aggiunta, il corpo andrebbe detossificato perché riprenda a funzionare bene. In questo caso tornano utili gli integratori alimentari, capaci di offrire un valido sostegno nell’accelerare il processo di dimagrimento. Eccone alcuni.

NuviaLab Keto

NuviaLab Keto

Se hai deciso di seguire una dieta chetogenica, saprai che ridurre al minimo i carboidrati comporta una serie di sintomi spiacevoli per il corpo, come stanchezza, stitichezza e affaticamento, fino ad arrivare alla cosiddetta “influenza da chetosi”. Il desiderio di sgarrare con snack zuccherati è costante, ma basta uno solo di essi per vanificare tanto sforzo. Un valido aiuto in questo senso è offerto da NuviLab Keto, che non solo potenzia gli effetti del regime dietetico, ma sopprime il costante appetito, fornendo anche energia. Contiene solo ingredienti naturali!

>> Vai sul sito ufficiale

Spirulina Fit

spirulina fit

Dopo anni di cattive abitudini è dura vedere l’ago della bilancia pendere verso il basso: sottoporsi a diete drastiche e allenamenti estenuanti non serve a nulla. Probabilmente il tuo corpo ha bisogno di depurarsi, oltre che di una spinta naturale, che può essere data da Spirulina Fit, l’integratore 100% vegetariano e senza controindicazioni, studiato sia per depurare il fegato e l’intestino, sia per risvegliare il metabolismo. Non solo, ti renderai conto che la fame nervosa non sarà più un problema, trovandoti anche più energie per affrontare ogni giorno con la giusta carica.

>> Vai sul sito ufficiale

Fucusnella

fucusnella

Un problema piuttosto frequente quando si parla di sovrappeso è l’accumulo di liquidi che negli arti inferiori causa inestetismi piuttosto evidenti. La cellulite è una condizione che affligge numerose persone e non è facile eliminarla; per questo motivo tornano utili integratori alimentari efficaci come Fucusnella, i cui principi attivi contenuti all’interno, quali fucus – che ne dà il nome – e tarassaco, agiscono drenando i liquidi in eccesso e detossificando l’organismo dai radicali liberi, oltre che da sostanze tossiche. Allo stesso tempo, promuove il processo di eliminazione del grasso.

>> Vai sul sito ufficiale

Monica

Benvenuti a tutti sul mio blog! Mi chiamo Monica e nella vita gestisco un salone di bellezza. Oltre a svolgere il mio lavoro ordinario, mi piace condividere con voi alcuni consigli di reale utilità per aiutarvi ad acquistare i prodotti giusti su misura per le vostre esigenze.

Vedi tutti i post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.